Tropico 3

Tropico 3 1.01

Al potere di un'isola dei Caraibi

Tropico 3 è un gioco strategico e gestionale nel quale puoi trovare gloria e potere dirigendo l'economia e i rapporti internazionali di un'isoletta del Mar dei Caraibi. Le sorti della tua isola dipenderanno dalla tua gestione Visualizza descrizione completa

PRO

  • Ampie opzioni di carattere strategico-gestionale
  • Mixa aspetti gestionali e umorismo
  • Varietà di missioni
  • In italiano

CONTRO

  • Bisogna familiarizzare con l'interfaccia
  • Imperfezioni grafiche con VGA poco potenti

Molto buono
8

Tropico 3 è un gioco strategico e gestionale nel quale puoi trovare gloria e potere dirigendo l'economia e i rapporti internazionali di un'isoletta del Mar dei Caraibi. Le sorti della tua isola dipenderanno dalla tua gestione

Tropico 3 si svolge in un clima di instabilità politica. Tu sarai il presidente dell'isola caraibica di Sant'Elena, nella famosa (?) Repubblica delle Banane. Questioni sociali, economiche, tributarie, edilizie e quant'altro, saranno sotto il tuo totale potere, con l'obiettivo di perseguire il benessere dei tuoi cittadini e far sentire il tuo peso sul piano internazionale.

In Tropico 3 dovrai infatti curare anche i rapporti con l'esterno, con le altre isole vicine e decidere da quale parte schierarti durante il periodo della guerra fredda tra le potenze USA e URSS. Tropico 3 mischia bene l'aspetto gestionale/strategico con una buona dose di umorismo.

All'inizio del gioco potrai definire l'avatar con cui rappresentare il tuo personaggio/presidente e ti verranno mostrati gli obiettivi della singola missione. A te spetterà portarla efficacemente a termine. In Tropico 3 l''isola è ampiamente esplorabile e potrai interagire con ogni elemento o personaggio incrociato durante i tuoi spostamenti.

— Opinioni utenti — su Tropico 3

  • Overclocker

    di Overclocker

    "Stupendo!"

    Davvero BELLO, peccato sia così corto (solo un paio di livelli). Comunque merita davvero: la rappresentazione dei person... Altri.

    commentato il 19 febbraio 2010